Pagine condivise. Donnini,Autosprint,io piccolo e l’edicola

“L’unica cosa più incerta del futuro è il passato.” Proverbio russo 

Ci sono pezzi che vale la pena leggere e conservare nei cassetti della memoria. Uno di questi che voglio condividere con voi è quello di Mario Donnini penna di Autosprint preso dalla sua rubrica sterzi a parte :

http://autosprint.corrieredellosport.it/news/sterzi-a-parte/2017/01/17-672264/formula_1_viva_la_nostalgia_curativa_/

Quanti ricordi ritornano alla mente leggendo il pezzo di Mario qui sopra. Oggi nell’epoca dei millenial tutto è disponibile subito. Tweet,whatsapp,periscope,instagram…ma per chi ha la mia età sa che anche solo 15 anni fa non era tutto così.  Oggi viviamo immersi nelle news live e la condivisione dei social è massima. Tutto bello ci mancherebbe, però c’è anche un po’ di nostalgia dei vecchi tempi,specialmente in questo periodo di presentazioni.

 In tv vedevi la presentazione della Rossa e forse un paio di immagini dei top team. Per il resto bisognava attendere il Martedì per leggere Autosprint o per molti anni anche Rombo. 

Nelle parole di Mario mi rivedo io da piccolo. Sapevo bene dove veniva posizionato Autosprint. Iniziavo a puntare la sezione motori da ben distante per sbirciare le nuove vetture. Il mio edicolante mi conosceva bene e sapeva che prima di pagarlo dovevo sfogliarlo subito per gustarmi le immagini ed i disegni di Giorgio Piola e sognavo quelle vetture e quei piloti. Ero anche fortunato perche sempre il mio edicolante era appassionato di motori e quindi passavamo un paio d’ore tra un cliente ed un altro a parlare di motori. Anzi,non lo dovrei dire ma diciamolo,  mi è capitato qualche volta di sostituirlo nella vendita dei giornali perché si assentava per un caffè. Che ricordi. 

Sarà per quello che sono ancora così legato all’edicola ed alla carta. Potrei fare l’abbonamento cartaceo o digitale, mi costerebbe anche meno,ma invece preferisco ancora oggi recarmi all’edicola e prelevare la copia di Autosprint. E’ un gesto ormai naturale,una piacevole consuetudine, quasi un rituale. Certo oggi non posso restare più delle ore in edicola,ma nessun Tablet o tv o social mi farà cambiare idea sull’edicola e sulla carta.

Il sapore della sopresa, della scoperta,della conquista, oggi se non ci viene tolto, ci viene sicuramente depauperato ed agevolato. Non è detto sia sempre un bene per gustarsi al meglio le cose che ci capitano ogni giorno. Sfogliare una rivista,un libro,un quotidiano,resta ancora un gesto che nessun Tablet ci toglierà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...