PRESENTAZIONI F1 – DALLE STELLE ALLE STALLE PASSANDO PER L’ORGIA

Quando ero piccolo, tranne qualche immagine nei tg sportivi delle scuderie principali, per vedere le nuove monoposto dovevo andare in edicola e prendere la copia di Autosprint o Rombo. Mi ricordo che cominciavo metri prima a scrutare la zona dei giornali d’auto per vedere le nuove monoposto in copertina. La lettura iniziava subito, tanto che se l’edicolanteti chiedeva 20 mila lire quel giorno tu pagavi senza battere ciglio.

Ora tutto è cambiato (in bene o in peggio?). Siamo nella generazione dei millenial e di internet dove tutti hanno l’esclusiva di tutto.

Siamo passati dalle presentazioni di “Briatoriana” memoria in piazza San Marco a Venezia, o alle Spice Girls che si avvinghiavano sul palco, o ai meccanici che girano per la città con pezzi di auto per montarla in mezzo alla gente, ad un misero tweet del team Williams con due foto…

…in mezzo c’è stata la presentazione delle Ferrari che ha sfruttato, a mio avviso, al meglio il nuovo canale di comunicazione del web. Diretta con immagine della vettura, piloti e tecnici che parlano, pacchetto di foto completo disponibile per tutti. Nella freddezza del canale multimediale comunque una presentazione come dio comanda.Anche se questo fa infuriare alcuni giornalisti professionisti.

ferrari-3-4

 

Se fossi tifoso Williams sarei incazzato nero col team per due foto buttate cosi, il tifoso Ferrari son convinto sia stato molto piu contento.

Tra queste dure realtà poi vi è la terza. L’orgia. Quando i team arriveranno a Barcellona 30minuti prima di scendere in pista metteranno la vettura fuori dai box, 1000 foto, blogger che si scanneranno per avere la paternità della foto di altri,frenesia,confusione e via. Che se sei un piccolo team sai già comunque quali immagini gireranno di piu nel web.

Dicono manchino i soldi…cioè ci sono per fare finte presentazioni e colorare a nuovo vecchie vetture, ma no per fare una presentazione decente. Dicono sia per sfruttare sino all’ultimo il tempo in galleria del vento e poi ci troviamo in realtà, per dire, ali di fine anno precedente e le vetture sono in viaggio da una settimana per raggiungere Barcellona. Insomma l’orgia come sinonimo dei tempi frenetici in cui viviamo.

Io un salto in edicola continuo comunque a farlo….

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...