Wec: due indizi fanno una prova, una certezza e vince ancora Audi

Due indizi cominciano a fare una prova.
Spa e Silverstone. Due piste diversissime ma due gare bellissime, tiratissime, apertissime fino alla fine.


Due vittorie Audi che rivista da Zander rinasce dopo un 2014 quasi disastroso,24 ore  di le Mans a parte. Anche con assetto da le Mans la vettura sembra rinata e gestire le gomme benissimo, importante nell’ottica le Mans. Fassler, Lotterer e Treluyer sono una certezza, ma gli altri equipaggi da rivedere.
Due gare dove  la Porsche è velocissima ma non riesce a mettere tutto assieme. L’usura gomme potrebbe essere un problem a le Mans ma fa veramente paura.
Due gare sottotono per Toyota che non si capisce se si sta nascondendo oppure no. Problemi di budget hanno frenato lo sviluppo?
Due gare e due decisioni dubbie da parte della Fia. A silverstone con l’Audi qui con Gimmi Bruni. Un minuto di penalità sembra troppo per un meccanico che perdere un gomma ma la recupera subito senza creare problemi…sopratutto pensando che ad Hartley di secondi di penalità ne hanno dati solo 15 e ha rischiato di fare veramente male ai commissari di pista.
La certezza è Leena Gade. 
La dimostrazione che se una donna è brava e merita non servono quote rosa.
La ragazza ha le palle per gestire con calma e visione generale la gara anche in  momenti difficili come oggi quando ha deciso di non far cambiare le gomme all’audi di testa nell’ultimo stint.
È un valore aggiunto che molti team invidiano e riconoscono ad Audi…
Prossima tappa Le Mans …è non sarà per deboli di cuore…sperando la FIA non rovini tutto con decisioni discutibili.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...