RATZENBERGER RITROVO’ LA FAMIGLIA QUEL 30 APRILE

Destino beffardo.

Anni prima Roland disse ai suoi genitore che voleva correre. Loro non erano d’accordo. Lui se ne andò di casa. Interrompe i rapporti con loro. Iniziò il peregrinare tra i vari campionati che lo portò anche in Giappone ottenendo buonirisultati.

Poi il ritorno in europa per il sogno chiamato F1.

I rapporti con i genitori che si riallacciano.

Lui che aveva trovato casa a Salisburgo. Aveva la copia delle chiavi per la famiglia quel weekend di Imola.

Poi tutti sappiamo come è andata. I genitori quando aprirono la casa del figlio a Salisburgo trovarono moltissimi trofei sparsi per le stanze e capirono che il sogno del figlio non era follia,ma che era veramente bravo…e si resero conto che persero molte occasioni per festeggiare con lui.

CIAO ROLAND

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...