Hanno detto. STEWART E LA BANDIERA

Oggi in tempo di semafori tutto sembra molto semplice in partenza. Fino all’incidente di Peterson a Monza nel 1978 era tutto molto più confusionale. Poi per fortuna la federazione decise di regolamentare e standardizzare questa fase delicata della gara .
Tornando ancora più indietro negli anni, quando non c’erano sensori per le partenze false
c’era chi sfruttava qualche trucchetto per guadagnare qualche decimo in partenza.
Stewart racconta che studiava i vari direttori di gara che davano il via abbassando la bandiera.
Negli anni si accorse che a Montecarlo il direttore di gara prima di abbassare la bandiera piegava le gambe e quindi lui scattava appena le ginocchia si muovevano.
Stewart ovvio lo ha detto solo dopo molti anni, ma anche questi dettagli che sembrano insignificanti danno la tara del campione.
Piccola curiosità, sapete perché il semaforo ora nelle partenze non passa più per il verde ma si fanno prima accendere i 5 semafori e poi spegnere assieme? Per ridurre le false partenze. Da uno studio della Fia il metodo attuale sembra riduca gli errori dei piloti in partenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...