In F1 con la raccolta punti come al supermercato! FIA ma che fai?!

Ormai sembra che senza regole non riusciamo a stare. Ecco quindi che la FIA se ne è inventa un’altra…la superlicenza F1 a punti.
Innanzitutto per guidare in F1 si dovranno avere 18anni…quindi niente piu casi Verstappen
con la buona pace di Jacques Villeneuve che si scaglia sempre contro i giovani.
Secondo per avere la superlicenza si dovranno fare almeno due anni in categorie junior in monoposto.
Terzo passare un test sui regolamemti sportivi
Quarto si dovranno avere 40 punti raccolti nelle varie categorie prima di richiedere la superlicenza per la F1.

Ma ora attenzione!
Questo è lo schema per ottenere i 40punti

Championship position                       1st 2nd 3rd 4th 5th 6th 7th 8th 9th 10th

Future FIA F2 Championship                  60  50  40  30  20  10   8   6   4   3

GP2 Series                                  50  40  30  20  10   8   6   4   3   2

FIA F3 European Championship                40  30  20  10   8   6   4   3   2   1

FIA WEC (LMP1 only)                         40  30  20  10   8   6   4   3   2   1

IndyCar                                     40  30  20  10   8   6   4   3   2   1

GP3 Series                                  30  20  15  10   7   5   3   2   1   0

Formula Renault 3.5                         30  20  15  10   7   5   3   2   1   0

Japanese Super Formula                      20  7   10  7    5   3   2   1   0   0

National F4 championships certified by FIA  10  7   5   2    1   0   0   0   0   0 

National F3 championships                   10  7   5   2    1   0   0   0   0   0

Formula Renault (EuroCup, ALPS or NEC)      5   3   1   0    0   0   0   0   0   0

Cosa ci dice questo schema?
Che intanto si da un notevole peso ad un campionato, la F2,che nemmeno esiste.
Che la Formula Renault series che da anni sforna talenti è equiparata alla gp3 avendo spessore del tutto diverso,preparando molto meglio i piloti.
Che se vinci in gp2 ottieni piu punti che vincendo il wec (solo lmp1 che non vi venga voglia di fare la lmp2 o la classe gt mi raccomando) o la Indycar,campionati ben piu impegnativi,probanti, che a sua volta vengono equiparati alla F3!

Che se sei un ragazzo forte,ma con pochi sponsor alle spalle, non potrai mai permetterti i team top (si lo sappiamo che i soldi sono sempre necessari comunque nel motorsport) e quindi rischi di passare anni nelle categorie minori senza avere una chance di F1, aspettando di accumulare i punti richiesti dalla F1 manco fossimo al supermercato.

Io ritengo tutto questo sistema uno scandalo che spero venga al piu presto eliminato. Il rischio è anche di creare dissapori tra i vari organizzatori dei campionati. Se la FIA voleva mettere ordine,forse è riuscita a fare piu casino di prima. Mettere un limite all’età di 18anni se proprio si voleva fare qualcosa pareva brutto?
Cara FIA parliamo di motorsport,non di raccolta bollini.

La frase piu sensata su tutto questo è stata scritta oggi su twitter da Martin Brundle:
@MBrundleF1: My main F3 rival and I went F3 directly to F1. New 2016 Super Licence rules prevent that. Ayrton Senna turned out to be quite good though…

image

Depailler on Tyrrell p34

Annunci

7 thoughts on “In F1 con la raccolta punti come al supermercato! FIA ma che fai?!

  1. Secondo me non è una cattiva idea. Certo che bisogna aggiornare la tabella, su quello son assolutamente d’accordo, magari inserendo la Formula E, le LMP2/3 e dando più importanza alle F3 nazionali, ma in tal senso ho idea che uno degli scopi di questa “riforma” sia proprio aumentare il prestigio delle gare FIA come la F3 Europea o la “futura F2” a discapito di iniziative private come la Formula Renault. Quanto alla Formula E credo non sia in tabella perché aspettano di vedere come va tutta la prima stagione.
    L’idea di fondo non mi pare sbagliata. Ed a quelli che sia lamentano che secondo queste regole né Senna né Schumacher avrebbero debuttato in F1… Beh, i tempi sono cambiati. Ed il limite di 18 anni darà comunque tempo di fare almeno due anni in categorie minori per accumulare punti…
    Per il resto il paragrafo “se sei un ragazzo forte,ma con pochi sponsor alle spalle, non potrai mai permetterti i team top (si lo sappiamo che i soldi sono sempre necessari comunque nel motorsport) e quindi rischi di passare anni nelle categorie minori senza avere una chance di F1” descrive quello che avviene già adesso, quindi non vedo sostanziali cambiamenti.

    Mi piace

    1. Si ma prima potevi arrivare anche nn vincendo..ora necessiti x forza dei punti e potrebbe aprire la forbice tra ancora di piu tra chi ha i soldi e no

      Mi piace

  2. Quando potevi arrivare anche non vincendo? Dimmelo “a me” che negli ultimi 50 anni non me ne sono mai accorta a parte nomi precedentemente già molto famosi per pregressi meriti familiari….(nepotismo a 300 all’ora?)…..!

    Mi piace

  3. Entro in punta di piedi perché posso immaginare quanto dia fastidio alle volte confrontarsi su internet con persone che sparano cavolate, per cui ammetto che potrei sbagliarmi notevolmente su quello che dico chiedendo perdono anticipatamente. Vorrei solamente esprimere un pensiero.

    Innanzitutto regolamentare i punti nel Wec credo che sia notevolmente difficile e sbagliato perché la prestazione del singolo pilota, oltre che dai soliti parametri, è influenzata dal risultato totale dell’equipaggio…Per assurdo, potrei chiamarmi anche Lotterer ma se avessi in equipaggio un Potolicchio e uno Sdanewitch non andrei molto lontano per via di risultati. In senso generale io la classifica la trovo un’idea senza senso.

    Io su Verstappen ne ho sentite dire tante, tipo la storia dei motori VW potenziati. Guardando la cosa dal di fuori non saprei ben comprendere se alcune cose son vere o false. Sono convinto però che Verstappen sia un grandissimo talento, personalmente gli ho visto fare cose eccezionali quest’anno e sono convinto che sia capace di guidare in Formula 1 e tra l’altro secondo me lo ha già dimostrato nei test fatti.
    La mia idea è che se un pilota dimostra di avere le capacità di guida poco importa se ha 17 anni, e Verstappen le capacità le ha non può essere negato questo. D’altra parte anche Ocon è uno che le capacità le ha, forse migliori addirittura a Max non saprei dirlo, alcuni dicono di si ma per me di difficile , anche lui comunque la Formula 1 la meriterebbe già adesso e anche lui ne ha 17 di anni.

    In fondo è vero che i tempi sono cambiati ma sono cambiati in meglio. Ci sono piloti secondo me meritevoli che magari nella loro carriera vuoi per un problema vuoi per un altro non riescono a ottenere risultati di spicco proprio come dice l’articolo. Ma magari poi in Formula 1 esplodono e viceversa. Ci sono piloti casinisti che faticano ad imparare anche da grandi invece. Lucas di Grassi sta in macchina 365 giorni l’anno ormai, ha guidato qualsiasi cosa possibile eppure gli vedi fare ancora un sacco di errori madornali. Dopo è anche chiaro che i piloti di gran talento qualcosa, qualche campionato lo vincono di sicuro per cui il problema potrebbe anche non sussistere. Ma io trovo sbagliata l’idea di fondo.
    Volevo anche esprimere tanti complimenti a chi scrive gli articoli perché no fanno mai una piega.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...